Enogastronomia

Prenota il tuo soggiorno al miglior prezzo garantito

Enogastronomia

IL RADICCHIO ROSSO

Il radicchio rosso, noto come "il fiore che si mangia" soprattutto nelle due varietà di Spadone di Treviso e Rosa di Castelfranco, è forse il massimo esempio di un risultato eccezionale ottenuto dalla sapienza e pazienza dei contadini veneti partendo da una specie spontanea di cicoria diffusa in tutta l'Eurasia fino ai confini del Belucistan.

La sua bellezza, la consistenza croccante e il particolare gusto leggermente amarognolo ne hanno favorito l'uso in ogni modo immaginabile: si mangia crudo condito in vari modi da solo o con altre insalate, fritto, alla griglia, se ne fanno risotti e zuppe, ripieni per paste o crespelle, crostate dolci e gelati, aromatizza la grappa, e continuamente ogni cuoco nel veneto si cimenta nell'inventarne nuovi utilizzi ed accostamenti.

 

SAPORI DI TREVISO: I VINI

La storia della Marca Trevigiana è legata alla produzione vinicola. Lo testimoniano documenti antichi, affreschi e pitture oltre che la presenza di due lunghe arterie stradali: quella del Vino Bianco , a nord di Valdobbiadene e Conegliano, e quella del Vino Rosso, a sud est di Roncade, san Polo di Piave , Cimadolmo. Tra l'una e l'altra , nella fascia mediana della Marca, vi è anche quella dei Vini dei Colli del Montello. Il vino più famoso è senza dubbio il Prosecco con la sua varietà di Cartizze ma poi : Pinot Bianco e Grigio, Chardonnay, Verduzzo, Tocai e ancora tra i rossi: Merlot, Cabernet Raboso e………………..
(Lucia Benedetti, guida della città di Treviso)



SAPORI DI MARCA: I PRODOTTI STAGIONALI

La consacrazione della cucina trevigiana viene scandita dal susseguirsi di prodotti stagionali. A fine maggio, in primavera, si stappano i vini dell'anno precedente che si degustano nelle varie manifestazioni della Provincia dalla Primavera del Prosecco a Vino in Villa. Il periodo coincide con la produzione degli asparagi di Cimadolmo e Badoere. Nell'area collinare, tre Asolo e Maser, si succede il periodo delle ciliegie e prosegue nella zona prealpina dove le malghe presentano i loro formaggi il più famoso dei quali è il Morlacco.

Rinomati sono anche altri formaggi tra cui la Casatella e il "formaggio imbriago" fatto stagionare nel mosto dell'uva. In estate le manifestazioni legate alla produzione dei peperoni fino ad arrivare all'autunno delle castagne, marroni e funghi e di nuovo il grande appuntamento con il Prosecco a Valdobbiadene.

L'inverno presenta il suo prodotto più tipico e conosciuto della terra trevigiana: il radicchio rosso nelle sue diverse qualità: precoce, tardivo e di Castelfranco.
(Lucia Benedetti, guida della città di Treviso)

 

LE OSTERIE

Esiste nel Veneto da sempre una vera e propria civiltà delle osterie. Nella città di Treviso si possono ancora trovare in qualche angolo qualche osteria che conserva la caratteristica di cordiale ospitalità, buona cucina e prodotti locali, in un'atmosfera amichevole tra "ciaccole" e compagnia.
Prodotti freschi, tipici, genuini sono presenti in molte ricette, come i funghi del Montello e in particolare il radicchio di Treviso rosso. A Treviso è possibile mangiare anche pesce, soprattutto quello di acqua dolce, come l'anguilla, la trota, il luccio e la carpa. Molto diffuse anche le zuppe e i risotti, soprattutto quello con salsiccia e radicchio
Tra le osterie "storiche" presenti a Treviso vi è l'osteria Trevisi, vicino a Ponte Malvasia, dietro Piazza dei Signori, dove i vini locali si accompagnano agli immancabili "cicheti", stuzzichini di mortadella, ossocollo, soppressa e vari salumi e formaggi presentati su taglieri di legno. Poco lontano da lì c'è l'osteria Dai Naneti con scaffali e banco straripanti di prodotti tipici. Di fronte all'isola della Pescheria troviamo Da Muscoli's dove facilmente ci s'imbatte in personaggi conosciuti che con il loro classico bicchiere di vino in mano, cominceranno subito a socializzare. Sull'ansa del Sile poco lontano dalla nuova università e in uno degli angoli più amati è L'osteria Al Ponte Dante.
Vicino a Porta san Tomaso, il Bottegon punto d'incontro quotidiano dei giovani trevigiani.
(Lucia Benedetti, guida della città di Treviso)

Sito di treviso: www.marcatreviso.it

OFFERTE SPECIALI

vedi tutte

Natale @Treviso!

Pasqua 2018

Rodin a Treviso!

Follie di Shopping!

Ciclisti? Sconto qui!

Rugby Guinness Pro14 2017-2018

NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra newsletter