La pulizia della bicicletta

Oltre ad essere riparata la bicicletta necessita anche di pulizie!
Per prima cosa mettete la bicicletta su di un cavalletto o sospendetela, se questo non è possibile capovolgetela semplicemente (In ogni caso le ruote andranno smontate). Procuratevi due secchi con acqua e sapone neutro o delicato (Non siate esagerati con l’acqua, questa potrebbe penetrare dove non dovrebbe andando a compromettere là dove vi è dell’olio).

Primo step: telaio.
Con una spugna morbida imbevuta di acqua e sapone passate bene telaio e manubrio. Sciacquate.

Secondo step: catena.
Posizionate la catena sulla corona più grande e il pignone più piccolo. Adesso potete scegliere tra due metodi o meglio soluzioni. Il primo consiste nell’utilizzare dello sgrassatore che dovrà penetrare nelle componenti , questo semplicemente girando la catena al contrario (se ancora sporca, per un miglior risultato, far scorrere una spugna ruvida mentre la catena scorre).
La seconda opzione prevede che si appoggi sulla catena un panno imbevuto di olio ed alcol sempre facendola girare all’indietro.

Terzo step: corona.
È il passo più semplice, necessitate di una spazzola che poi con acqua e sapone andrà facilmente a lucidare questa componente.

Quarto step: pignoni.
Raschiare via lo sporco, spruzzare lo sgrassatore per finire con acqua e sapone. È consigliato passare uno straccio nei pignoni come fosse filo interdentale, per asciugare.

Quinto ed ultimo step: ruote.
Pulire con acqua e sapone: il cerchione, i raggi, il mozzo. La loro completa asciugatura è importante.

Ingrassare, lubrificare o impastare? 

Prima di usare qualsiasi prodotto che renda migliore la prestazione della bicicletta, è bene pulirla per evitare che le sostanze si depositino sui residui preesistenti.

Ingrassare e quindi utilizzare il grasso serve nelle calotte, filettature, cannotto sella.
Lubrificare e quindi scegliere l’olio riguarda la catena, i perni e le pelugge.
Impastare , cioè preferire la pasta antiscivolo , solo per le parti in carbonio.