Fatti ispirare da Monet

La mostra dell’impressionismo è ormai iniziata e Treviso non è mai stata così piena di gente! E’ una gioia vedere il centro pieno di persone che tra negozi, mercatini e le due fantastiche mostre passa la sua giornata tra le nostre mura.
Siccome gli ospiti interessati della mostra dell’Impressionismo erano molti abbiamo pensato a un piccolo regalino per chi fa tanta strada per vederla.

Per chi non lo sapesse la famiglia Monet era appassionata di cucina e le loro ricette sono state poi raccolte in più libri.
Per settimane siamo andate in cerca delle sue ricette, anche piccoli segreti che non si trovano facilmente e riscrivendo tutto abbiamo creato questo libro..

davanti.jpg
Alcune ricette stupende in inglese e in italiano.. all’interno troverete anche una piccola guida di Treviso per poter assaporare Treviso, la mostra e noi al massimo!

Speriamo che il regalino vi sia gradito e vi invitiamo a richiederne una copia alla reception, potrete provarle anche qui da noi le vostre ricette così il residence si potrà riempire di profumini d’altri tempi..

A breve sarà anche scaricabile dal nostro blog… attendete ancora un po’ e poi potrete averla comodamente da dove siete!

 

Vi riporto un piccolo assaggio…

Coq au vin
Ingredienti: per 4 convitati
-1 gallo (di circa 2kg)
-burro
-lardo magro
-cipolline
200kg di funghi prataioli
-vino di Borgogna
-acquavite
-mazzetto di odori
-farina
Tagliate il gallo a pezzi e il lardo a dadi che farete rosolare nel burro caldo con le cipolline. Togliete dal fuoco e conservate. Al loro posto, fate dorare i pezzi di carne, rigirandoli più volte. Eventualmente aggiungete, se piace, 1 spicchietto d’aglio, poi il mazzetto di odori e i funghi ( se sono grossi, tagliateli in due). Coprite e lasciate cuocere per un quarto d’ora abbondante. Asportate il grasso in superficie. Versate un bicchierino di acquavite e fiammeggiate. Unite 2 grossi bicchieri di vino. Coprite e proseguite la cottura per un buona mezz’ora. Pungete i pezzi del gallo con una forchetta per controllarne la cottura. Toglieteli facendoli sgocciolare sulla casseruola e teneteli al caldo. Legate la salsa con del burro ammorbidito e della farina mischiati. Mescolate energicamente. Non appena la salsa si addensa ed è liscia, rimettete i pezzi di gallo e servite molto caldo. Accompagnate con crostini fritti. Il coq au vin è eccellente riscaldato a bagnomaria e conservato in cantina, o in un ambiente con le stesse caratteristiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *